You are hereCentro Studi Faunistici della Toscana Meridionale

Centro Studi Faunistici della Toscana Meridionale


Descrizione generale sticky icon

Il Centro Studi faunistici della Toscana Meridionale, sito in Località Santa Lucia,  all'interno delle Bandite di Scarlino (Comune Scarlino), rappresneta un punton di riferimento importante per lo studio della fauna selvatica e l'approfondimento sulle tematiche ambientali.

Nuove progettualità e proposte per il futuro

Recentemente è stata avviata una collaborazione con il Prof. Tolari dell’Università di Pisa, Facoltà di Veterinaria, e con la Tenuta di Paganico nell’ambito del Progetto “PIANO DI MONITORAGGIO SANITARIO NEI RUMINANTI SELVATICI NELLA TENUTA DI PAGANICO E IN UN’AREA DI CONTROLLO (BANDITE DI SCARLINO)”.

Genetica del Capriolo italico

Recentemente è stata riconfermata l’esistenza, in Italia, di due sottospecie di capriolo europeo: il C. capreolus capreolus, diffuso soprattutto sull’arco alpino, e il C. capreolus italicus descritto già da Festa nel 1925, tipico dell’Italia centro-meridionale.

Progetto Lepre italica

Da marzo 2011 è stato avviato un progetto per la conservazione delle popolazioni di lepre italica della Provincia di Grosseto: "Applicazione di tecniche innovative per la conservazione e gestione della lepre italica (Lepus corsicanus) in Provincia di Grosseto".

Il personale del centro si occupa della ricerca sul campo e del coordinamento delle attività.

NEWS

 

A seguito del recente passaggio alla "...

Il progetto di Inanellamento definito MonITRing a cui la stazione di Poggio...

Pubblichiamo il Calendario Venatorio 2015-2016.

In allegato...

GRADUATORIA ANNO 2015 - ISTANZE DI NUOVE...

AVVISO ESPLORATIVO FINALIZZATO ALL’ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI D’...